I18n Error: I18n::argumenterror

Tipo di prodotto
Giù
Prezzo
Giù
Scala
Giù
Dificultad
Giù
Esaurito
Ordina per
Giù
Alto
Dificultad

900

Ore medie per costruire

Videos
Tutoriales

Maquette San Felipe
449,99€ Esaurito
Dificultad
Avanzato
Dificultad

1000

Ore medie per costruire

Barche Santísima Trinidad
577,99€
Dificultad
Avanzato
Dificultad

1000

Ore medie per costruire

Montañés
629,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

150

Ore medie per costruire

Sec. Sma. Trinidad
179,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

550

Ore medie per costruire

N.S. Mercedes
339,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

550

Ore medie per costruire

La Candelaria
229,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

550

Ore medie per costruire

Apóstol Felipe
299,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

550

Ore medie per costruire

San Martín
209,99€
Dificultad
Medio
Dificultad

550

Ore medie per costruire

Diana
324,99€
Dificultad
Alto
Dificultad

800

Ore medie per costruire

Videos
Tutoriales

Belle Poule Nave
449,99€
Dificultad

Navi della marina spagnola, com'è che sono?

Come è logico, le navi spagnole hanno subito molte evoluzioni nel corso del tempo per adattarsi alle circostanze mutevoli e hanno incorporato nuove tecnologie e strategie, man mano che avanzava la storia navale. Ecco alcune delle tipologie che hanno fatto parte della Marina Spagnola:

  • Galeoni. Grandi e robuste navi da guerra, ampiamente utilizzate nei secoli XVI e XVII, impiegate anche per il trasporto di merci
  • Navi di linea. Essenziali nelle battaglie navali alla fine del XVIII secolo. Si trattava di navi da guerra di grandi dimensioni e armate pesantemente.
  • Fregate. Navi versatili per missioni di scorta, pattugliamento ed esplorazione, tipiche dei secoli XVIII e XIX. Ideali per condurre operazioni in acque remote.
  • Corvette e brigantini. Imbarcazioni più piccole utilizzate per il pattugliamento e il riconoscimento in acque vicine
  • Navi da guerra a vapore. Con la nuova tecnologia del XIX secolo, si sono consolidate questo tipo di navi che hanno rappresentato un cambiamento significativo.
  • Navi da sbarco anfibie, progettate per consentire lo sbarco di truppe, equipaggiamenti e rifornimenti su una spiaggia o un'area costiera controllata dal nemico.
  • Sottomarini
  • Navi di supporto logistico

Queste antiche navi spagnole hanno portato a grandi successi e anche a sonore sconfitte nella loro lunga storia navale. Ad esempio, per quanto riguarda le vittorie, si ricordano la Battaglia di Lepanto e le importanti scoperte nelle spedizioni in America e nel Pacifico, guidate da navigatori come Cristoforo Colombo, Hernán Cortés, Francisco Pizarro, Fernández de Quirós o Álvaro de Mendaña.

Per quanto riguarda le sconfitte grandiose, si includono il tentativo di invadere l'Inghilterra nel 1588, un evento noto come l'Armada Invincibile, e la Battaglia di Trafalgar del 1805. Ancora una volta, un'altra sconfitta contro la flotta britannica comandata dall'ammiraglio Nelson.

Quali sono i modelli di navi spagnole più facili da montare?

I modelli di navi spagnole più facili da montare sono i seguenti:

  • San Martín, un galeone che divenne proprietà spagnola nel 1580 e divenne la nave ammiraglia dell'Armada spagnola. Sopravvisse a innumerevoli tempeste e alla violenza dell'artiglieria inglese.
  • Apóstol Felipe, uno dei sei galeoni costruiti per il re Filippo IV. Partecipò alla guerra del Brasile per recuperare Pernambuco e trasportare truppe e denaro in Fiandre, partecipando alla battaglia delle Dune
  • Diana faceva parte della serie di fregate chiamate "Mahonesas" perché costruite a Mahón. Il suo design le permetteva di essere più veloce delle sue predecessore. Partecipò a battaglie contro i corsari nelle Antille.
  • La Candelaria era una bombardella. Vale a dire, un'unità navale storica il cui scopo era bombardare, con cannoni e mortai, obiettivi sulla costa o nemici in mare.
  • La Sezione Santissima Trinità. Si tratta della sezione trasversale dell'albero maestro di questa potente nave.

Navi spagnole famose come La Candelaria, Santissima Trinidad o Diana appartengono a un'epoca in cui era comune che le navi, specialmente quelle da guerra, fossero battezzate con nomi che spesso avevano connotazioni religiose o mitologiche. Queste scelte non riflettevano solo la credenza nella protezione divina, ma aggiungevano anche un componente simbolico ed emotivo alle navi. I marinai potevano considerare le navi quasi come esseri viventi e, di conseguenza, svolgevano un ruolo importante nel creare un legame speciale.

Le maquette di navi della marina spagnola per esperti

Per i più esperti, queste maquette possono rappresentare una sfida ideale:

  • Santissima Trinidad. Fu la più grande nave da guerra del XVIII secolo, con 130 cannoni. Dopo aver partecipato a tutte le campagne navali della fine del XVIII e dell'inizio del XIX secolo, fu disarmata dalla flotta inglese nella battaglia di Trafalgar.
  • San Felipe. Fu varato presso il cantiere navale catalano di S. Feliú de Guixols e prestò il suo primo servizio bellico nella campagna della Sardegna, dove partecipò alla testa di una squadra composta da nove navi, diverse fregate e altre imbarcazioni
  • Montañés. Si diceva di lui che possedesse due qualità preziose: navigava meglio contro il vento di qualsiasi altra nave ed era in grado di mantenere le batterie fuori dall'acqua più a lungo di altre in condizioni di navigazione molto impegnative.

Preparati ora alla sfida di ricreare queste autentiche gemme della modellistica navale: le maquette di navi spagnole.